Si amplia il parcheggio per i visitatori della Valle dei Templi

La stagione estiva è ormai alle porte e torna di estrema attualità la questione “circolazione attorno alla Valle dei Templi”. Uno degli snodi, lo scorso anno, è stato teatro di un grave fatto di cronaca, un piccolo bimbo tedesco ha rischiato di morire dopo essere stato investito da un’auto. L’estate, a tutte le ore, ma soprattutto quando la Valle dei Templi ospita gli spettacoli serali, aumenta il fenomeno dei parcheggi selvaggi con code chilometriche in via Panoramica dei Templi, nei pressi del tempio di Giunone, ma anche in via Passeggiata Archeologica e nei pressi dello svincolo di Porta Aurea. Al buio, poi, sono tante le persone che, a piedi, s’incamminano per raggiungere le auto e rischiano di essere investite. Tutto questo accade perché le auto vengono parcheggiate a bordo strada e perché il parcheggio di via Panoramica dei Templi non basta. Ma quest’anno le aree di sosta saranno ampliate. Lo ha assicurato il direttore dell’ente parco, Roberto Sciarratta: “Nel bando – dice- che attualmente è in pubblicazione ci sarà lo spazio di Casa Sanfilippo utilizzato  come parcheggio e quello  dell’ex teatro Pantalena”. Altro problema è l’area nei pressi del posto di ristoro: lì, imperterriti, continuano a parcheggiare bus e ad attraversare turisti, creando disagi al traffico veicolare. Le foto scattate solo qualche giorno fa parlano da sole. “I bus lì non dovrebbero parcheggiare- dice Sciarratta-. Scriverò al comando del vigili urbani e al sindaco di Agrigento per risolvere la questione.” Per quanto riguarda, poi, l’attraversamento dei turisti, nonostante la passerella realizzata nel 2015, il direttore del parco afferma: “L’ingresso dal tempio di Ercole non è consentito dal 2014, le persone dovrebbero entrare da Giunone e uscire a Porta Quinta o il contrario. Ercole è un ingresso di servizio che va utilizzato solo per le emergenze del visitatore che vogliamo abbia la possibilità di visionare la Valle dei Templi da est a ovest.”