Settimana decisiva per la Moncada Agrigento

Settimana decisiva per la Moncada Agrigento. Il mercato dei free agent può partire ed il primo a mettere la firma sul contratto sarà Devis Cagnardi. Orma sembra questione di dettagli ed il coach potrà suggellare il ritorno alla Foritudo per riprendere da dove aveva lasciato, ovvero un campionato da leader in A2, secondo posto alle spalle di Torino, interrotto drasticamente con la pandemia, mentre la squadra biancoazzurra dominava in regular season ed era attesa dalle final hight di Coppa Italia. Poi la decisione dell’autoretrocessione e l’ambizioso Devis che cedeva alle lusinghe di Treviglio, rinunciando ai due anni di contratto in B. A distanza di due anni il destino lo riporta in Sicilia sulla panchina della Fortitudo Agrigento dopo l’addio di coach Michele Catalani, che nel frattempo è diventato il responsabile del settore giovanile dell’Olimpia Milano. Ironia della sorte Catalani era arrivato alla Fortitudo proprio per sostituire Cagnardi. Manca solo l’ufficialità dell’accordo e poi si potrà annunciare il gradito ritorno dell’allenatore di Pisogne in Sicilia. Devis si trova ad Agrigento da alcuni giorni e se son rose fioriranno. Intanto Agrigento, oltre a perfezionare l’iscrizione al prossimo campionato di serie A2, lavora sul fronte americani. Il ds Cristian Mayer sta valutando alcuni profili. “Come sempre – dice Mayer – ci affideremo al nostro fiuto per scegliere prima di tutto le persone e gli uomini. La nostra esperienza ci guiderà nelle scelte migliori”. C’è poi da trattare il rinnovo di Alessandro Grande. Il playmaker di origini capitoline ha tutte le motivazioni per continuare con la Fortitudo dove si è trovato benissimo in questi due anni, anche se le offerte non mancano. Per Grande si sarebbe fatta avanti persino la Sebastiani Rieti che nelle cinque gare della finale playoff ha avuto modo di apprezzarne le caratteristiche tecniche e di leader del giocatore. Pietropaoli lo ha cercato con molta insistenza, ma per adesso sono stati spediti al mittente tutti i tentativi. Stessa discorso per Cosimo Costi, richiesto fortemente da Livorno ma  blindato dalla Fortitudo con un biennale che lo tiene al momento ancorato alla società del presidente Gabriele Moncada. Intanto in città c’è tanta euforia e la campagna abbonamenti è partita con entusiasmo. In settimana è atteso il rientro del presidente Moncada in sede per dare  il via libera ad alcuni importanti adempimenti.