Passo falso per Agrigento: al PalaMoncada vince Casale 81 a 88

Passo falso della Fortitudo: al PalaMoncada vince la Novipiù Casale Monferrato 81 a 88

Seconda sconfitta consecutiva per la Fortitudo Agrigento che al PalaMoncada perde contro la Novipiù Casale Monferrato con il punteggio di 81 a 88.

Non bastano i 18 punti di Guariglia e le buone prestazioni di Evangelisti (14) e Ambrosin (13) perché si complica il cammino che porta ai playoff dei biancazzurri che adesso devono provare ad invertire la rotta nelle ultime tre partite della regular season.

Sul versante rossoblù Pinkins mette a referto 18 punti seguito da Pepper con 17, Martinoni 16, Valentini e Musso 10.

Eppure l’avvio era stato esplosivo: Guariglia firma 5 punti consecutivi, preambolo delle intenzioni dei biancazzurri di incanalare subito il match nella giusta direzione.

Arriva infatti il primo allungo (+10) che costringe coach Ferrari a chiamare time-out.

Strigliata efficace che porta un mini break di 7 punti per i rossoblù che non sbagliano più nulla e grazie a due triple di Cesana mettono la freccia del sorpasso ad un minuto dal termine; ci pensa Sousa a ristabilire la parità a quota 20 alla fine del primo quarto.

Nel secondo quarto i rossoblù di coach Ferrari prendono in mano le redini del match: una difesa serrata e una maggiore precisione al tiro portano il massimo vantaggio (+8).

Sul versante opposto, i padroni di casa trovano in Guariglia, arrivato a quota 15 punti, il terminale offensivo per risalire la corrente. Con i canestri di Bell ed Evangelisti, i biancazzurri riescono nuovamente a rimettere il muso avanti al termine della seconda frazione (42 – 41).

Alla ripresa le due squadre si battono punto su punto: gli ospiti mantengono le redini del gioco, mentre i padroni di casa provano a non perdere il contatto.

La squadra di Ciani sembra non voler mollare ma qualche giocatore accusa passaggi a vuoto (Pepe inguardabile rimasto a zero punti).

In questa fase, salgono in cattedra Valentini per la Novipiù ed Ambrosin per la Fortitudo che a suon di triple fanno pendere l’ago della bilancia ora per l’una ora per l’altra squadra fino alla tripla di Musso sulla sirena che spezza l’equilibrio a favore dei rossoblù (61 – 64).

Nell’ultima frazione gli ospiti provano con Musso e Pepper un nuovo tentativo di allungo (+5); sul versante biancazzurro comincia a serpeggiare la paura e la Novipiù ne approfitta ancora con la tripla di Pinkins per il +8 che costringe coach Ciani a richiamare i suoi.

I biancazzurri tuttavia non riescono ad invertire le sorti del match che a tre minuti dalla sirena pende nettamente a favore degli uomini di coach Ferrari (+10).

Nonostante i tentativi di coach Franco Ciani di motivare i suoi giocatori, non cambia più nulla fino alla sirena e la Novipiù porta a casa i due punti.

Adesso per i biancazzurri si apre la settimana che porta al match contro la capolista Virtus Roma. L’avversario è tosto, ma gli uomini di coach Franco Ciani andranno a Roma intenzionati a non recitare il ruolo di vittime sacrificali e proveranno a fare lo sgambetto ai giallorossi.

M Rinnovabili Agrigento 81

Novipiù Casale Monferrato 88

Fortitudo Agrigento: Bell 17, Cannon 11, Evangelisti 14, Cuffaro, Sousa 8, Ambrosin 13, Nicoloso, Guariglia 18, Quaglia, Trupia, Pepe, Fontana. All.: Ciani.
Novipiù Casale Monferrato: Musso10, Valentini 10, Cesana 6, Pepper 17, Denegri 6, Battistini 5, Martinoni 16, Pinkins 18, Cattapan, Giovara. All.: Ferrari
Arbitri: Arbitri: Brindisi, Saraceni, Di Modica. Parziali: 20-20, 22-21, 19-23, 20-24

FOTO KALOS LONGO