Scambia cliente per ladro, e lo picchia: denunciato

Ha scambiato un potenziale cliente per uno dei ladri che entrati nel suo vigneto, gli avevano razziato un ingente quantitativo di uva. E pertanto lo ha aggredito con calci e pugni, costringendolo a ricorrere alle cure sanitarie dell’ospedale di Gela. L’aggressione risale allo scorso agosto.

Adesso, dopo alcune indagini, i poliziotti del Commissariato di Licata hanno fatto chiarezza sulla vicenda. Il presunto aggressore, B.V., di 53 anni, di Mazzarino è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Agrigento, per i reati continuati di lesioni personali,  rapina, violenza privata, e minaccia.

Secondo la ricostruzione dell’accaduto B.V., aveva violentemente aggredito un licatese, che si era recato in un vigneto, in territorio di Butera, per l’acquisto di uva da mosto. Qui scambiato per uno dei malfattori che nottetempo gli avevano sottratto circa 50 quintali di uva, lo ha picchiato selvaggiamente.

La vittima venne trasportata al pronto soccorso del nosocomio gelese, e dopo le cure del caso, giudicato guaribile con una prognosi di 30 giorni.