Sbarcati oltre 800 migranti. Hotspot al collasso

Gli ultimi, in ordine di tempo, a sbarcare a molo Favarolo sono stati 125 migranti, su due diversi barconi. Sono oltre 800 i migranti arrivati fra stanotte e domenica mattina a Lampedusa con 18 barchini, alcuni dei quali sono riusciti ad approdare direttamente sulla terraferma. Tutti, dopo un primo triage sanitario effettuato direttamente in banchina, sono stati trasferiti all’hopot di contrada Imbriacola dove sono presenti quasi 1.000 persone. La nave quarantena Atlas e’ ormeggiata a Cala Pisana e ha 440 posti disponibili, mentre in rada di Lampedusa c’e’ ancora la ‘Allegra’.

Oggi, 3 ottobre, è anche la giornata della memoria delle vittime del naufragio del 3 ottobre di otto anni fa. Nell’incidente, a largo della costa di Lampedusa, morirono 368 persone. Da allora – secondo quanto rendono noto dal comitato 3 ottobre – oltre 22 mila sarebbero morti nel Mediterraneo. Per la commemorazione di quest’anno non c’è stata nessuna marcia lungo le strade dell’isola. Dopo il momento di raccoglimento di questa notte, alle 3,15: orario del naufragio del 2013, c’è stato un primo incontro – in piazza Castello – con gli studenti ed è stata celebrata una preghiera a Porta d’Europa, dove è stato inaugurato il restauro del monumento.

Presenti l’arcivescovo di Agrigento, Alessandro Damiano; l’imam di Catania, il presidente della comunità islamica Mussie Zerai; l’alto rappresentante dell’Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza del Parlamento Europeo Maria Arena; il vice presidente della commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni del Parlamento Europeo Pietro Bartolo.