Saranno attivati nuovi punti di vaccinazione temporanei

Programmare l’attivazione di punti temporanei di vaccinazione anti-covid nei comuni in stretta collaborazione con i sindaci al fine di agevolare le fasce di popolazione che hanno difficoltà a recarsi presso le sedi vaccinali aziendali ed inoltre cooperare in sinergia per incrementare l’adesione alla campagna vaccinale in corso.Questo, in sintesi, il significato di una riunione operativa svoltasi ieri, giovedì 10 giugno, nella sede della direzione del distretto di Agrigento. All’incontro, indetto su indicazione del commissario straordinario ASP, Mario Zappia, hanno partecipato il direttore del Distretto Sanitario di Agrigento, Ercole Marchica, il sindaco del Comune di Agrigento, Francesco Micciché, di Raffadali, Silvio Cuffaro, di Santa Elisabetta, Mimmo Gueli, di Joppolo Giancaxio, Angelo Giuseppe Portella, di Sant’Angelo Muxaro, Angelo Tirrito.

Diverse le iniziative concordate al termine della riunione: il primo punto vaccinale temporaneo sarà attivato già sabato e domenica prossimi a Raffadali dove i medici di medicina generale, presso la sede dell’aula consiliare del Municipio, si alterneranno nella “due giorni” di vaccinazione con l’ausilio di personale infermieristico ed amministrativo formato. Ad Agrigento inoltre, nonostante l’esistenza dei punti vaccinali del palacongressi, dell’ospedale“San Giovanni di Dio” e del poliambulatorio di via Giovanni XXIII, è stata programmata con il sindaco Micciché l’attivazione di punti temporanei nei quartieri satelliti per andare maggiormente incontro ai bisogni degli utenti.

L’apertura delle sedi temporanee negli altri comuni seguirà un calendario che verrà concordato e comunicato nei prossimi giornidopo l’esatta individuazione delle strutture da utilizzare. Le finalità della riunione sono state condivise anche dal sindaco di Realmonte, Santina Lattuca, che ha partecipato da remoto.