San Leone, Gibilaro: “Pista di pattinaggio va messa in sicurezza”

Dopo gli incidenti che si sono verificati sulla pista di pattinaggio di San Leone, il presidente nazionale della Fihp, on.le Sabatino Aracu ha scritto al sindaco Calogero Firetto caldeggiando un intervento al fine di rimettere in sesto l’impianto, per utilizzarlo senza correre pericoli. L’iniziativa del massimo esponente nazionale della federazione di pattinaggio, segue un analogo intervento del delegato territoriale della Fihp che aveva sollecitato un incontro sull’impianto sportivo col sindaco di Agrigento, al fine di costatarne le condizioni e concordare gli indispensabili interventi da adottare per un totale recupero della pista, unico impianto esistente per lo svolgimento dell’attività rotellistica.

Sulla vicenda è intervento con una nota stampa il Consigliere Comunale Gerlando Gibilaro:

Il Consigliere Gibilaro in una nota indirizzata all’Amministrazione comunale, fa presente che pervengono numerose istanze da parte dei cittadini relative alla messa in sicurezza della pista di pattinaggio ubicata a San Leone, ricordando che la pubblica fruizione della struttura ha già causato danni fisici agli utenti.

Da un’attenta analisi, qualificati approfondimenti e sopralluoghi – scrive Gibilaro – è emersa l’esigenza di attivarsi per la risoluzione della problematica relativa alla sicurezza della pista di pattinaggio, nella considerazione che, ad oggi, nessun adempimento da parte del Comune di Agrigento è stato posto in essere e pertanto si rende assolutamente necessaria ed indifferibile un’azione propositiva tesa al ripristino delle condizioni di sicurezza della struttura.

Considerato che il Comune di Agrigento risulta essere unico destinatario ad avere competenza compartecipata in merito, al fine di rimuovere tale situazione di nocumento alla Pubblica e Privata incolumità e ravvisata l’importanza che la questione riveste, il Consigliere comunale Gerlando Gibilaro, ai sensi dell’Art.30 comma 2°, nell’esercizio delle funzioni di sindacato e di controllo che interessano l’attività dell’Ente, chiede con immediata urgenza l’adozione di tutti i provvedimenti di competenza per mettere in sicurezza tale impianto sportivo e scongiurare altri infortuni e/o danni.