Ritorna il teatro a Monserrato

Dopo la forzata interruzione dovuta alla situazione Covid,  venerdì scorso sono tornate ad accendersi le luci della ribalta sul palco del sagrato della Chiesa di San Lorenzo di Monserrato. Il Presidente del Circolo Culturale Empedocleo di Agrigento, Giuseppe Adamo, ha raccolto con gli attori del Teatro da Camera dello stesso Circolo è stata rappresentata la commedia brillante “Due dozzine di rose scarlatte” di Aldo De Benedetti, maestro del teatro degli equivoci e dei paradossi, con riduzione scenica e adattamento di Mario Gaziano e Giuseppe Gramaglia che ha curato anche la regia. Sul palco un sempre più maturo ed eclettico Lillo D’Aleo, una scoppiettante e versatile Rosa La Franca, e un innamorato goffo e deluso abilmente interpretato da Giuseppe Gramaglia.
Citazione particolare per Maria Fantauzzo che, nei panni della cameriera, ha saputo cucire, con la sua esperienza, le varie grottesche situazioni sceniche. Il Presidente dello stesso Circolo culturale Empedocleo Giuseppe Adamo ha curato anche gli effetti musicali.

“La manifestazione si era possibile grazie alla sensibilità dimostrata dal nuovo Parroco Don Rino Lauricella dell’Unità Pastorale Maria SS. della Catena in Santa Croce e San Lorenzo di Villaseta e Monserrato che ha voluto creare questo momento di comunione e di sano divertimento”.