Ristorante, steak house e pizzeria: Granofino è da provare

I PERCORSI DEL GUSTO
 JJJJ
Qui trovi di tutto, dalla tomahawk alla picanha brasiliana, ma anche panini, taglieri, pasta e pizza.
Da provare l’anatra glassata.
La rubrica i percorsi del gusro ristorante granofino Steak House
GUSTO & BONTA’
ristorante granofino Steak House
Ambiente accogliente, tavolini in acciaio e sedute comode, quadri, bottiglie e suppellettili alle pareti. E poi una zona sport, con lo schermo gigante sintonizzato sugli incontri più importanti. In vetrina variegati tagli di carni, italiane, estere, bianche e rosse. Ma anche vini e varietà di salumi e formaggi.
 
Stiamo parlando di “Granofino“, il nuovo locale di via Leonardo Sciascia al Villaggio Mosè.
 
Vi chiederete cosa c’entra il nome per un ristorante che ha come piatto forte la carne.  Il nome nasce dal sogno di ogni cuoco, ovvero che il cliente possa gustare di tutto, anche un piatto di pasta fresca preparata e cucinata in casa. Perchè il grano è la base di ogni pietanza e qui, oltre la carne, si possono assaporare anche primi piatti, panini, pizze, taglieri e altre prelibatezze, compresi degli ottimi cocktail rigorosamente inventati in casa.
 
L’ambiente è davvero accogliente ed il locale è tutto da scoprire, perfino la manopola del lavabo in bagno è una sorpresa. Il ristorante nasce dall’unione di tre soci, due catanesi e un agrigentino.  Mario Ciulla, l’agrigentino, sta in cucina, gli altri, Gabriele Cantarella e Daniele Caserta coordinano in sala. Quello che viene fuori è un lavoro di ricerca  sui piatti, sui gusti, sulla voglia di stupire. I tre responsabili del ristorante, Mario,  Gabriele e Daniele hanno entusiasmo e voglia di crescere; questi due ingredienti già bastano per far bene.
 
I piatti sono tanti e i tagli di carne proposti anche. Noi abbiamo provato l’anatra, che al contrario di quello che molti credono è carne rossa e per questo si mangia con una cottura media. Davvero buono il petto glassato al limone con miele e zenzero. Il tutto viene accompagnato da una fiume di patate fritte, anche queste fatte in casa ed un’ottima birra, perchè “Granofino“, ha anche una buona selezione di birre alla spina. Interessante anche la picanha brasiliana. Taglio di carne tipico della cucina Latina Americana, corrispondente al “codone di manzo” o “punta di sottofesa”, caratterizzato da uno spesso strato di grasso che sciogliedosi in cottura, conferisce un particolare aroma. Ma qui trovi di tutto, pure la tomahawk. Altro taglio particolarissimo e ricercato.
 
In un periodo in cui mangiare tagli di carne particolari è di moda, “Granofino” si identifica sicuramente come un locale decisamente “trendy“, giovanile e aperto a tutti. Anche a chi preferisce il panino o la pizza. Una “Steak House” così, in città mancava e “Granofino” va sicuramente a colmare questo vuoto. Consigliato. (DV)