Recovery Fund e RFI, Savarino: “Passi in avanti”

Rfi, commissione territorio e ambiente dell’Ars e assessorato alle  infrastrutture è fatto il punto dei progetti pronti riguardanti la Sicilia. Tra i  “nodi” affrontati il doppio binario della Palermo/Catania, il completamento della Catania/Messina, la Palermo/Trapani- Marsala. Aperto un focus particolare sulla zona occidentale e rientreranno nel Recovery Fund sia le due fermate di Fontanelle e San Michele, che l’ammodernamento della tratta Palermo-Agrigento, sollecitate dal presidente della IV commissione all’Ars, Giusi Savarino: “Sono  due fermate importanti e 40 km di tratta ferrata che non permette oggi l’uso dei treni moderni Pop. Queste opere verranno finanziata attraverso il Recovery Fund non solo nella progettazione definitiva ma anche nella realizzazione.

Ho sollecitato, inoltre, l’inserimento dei lavori dei 90 km della Castelvetrano- Porto Empedocle, i quali collegherebbero la provincia di Agrigento a quella di Trapani, e all’Aereoporto di Birgi. Un progetto fondamentale che insieme alla Palermo-Agrigento rappresenteranno un collegamento veloce per le due province e su cui il governo Musumeci si è impegnato.

Ci riaggiorneremo in commissione con i soggetti interessati tra tre settimane, per capire cosa sarà definitivamente finanziato dal Recovery Fund e cosa invece rientrerà nell’accordo tra Regione e Rfi e quindi sarà oggetto di altri fonti di finanziamento. Viviamo un’occasione unica di riscatto e rilancio che non possiamo perdere, per questo resta alta l’attenzione in merito sia mia che della commissione che presiedo.”