Rc auto, in Sicilia continua a scendere il costo del premio

PUBLIREDAZIONALE

Rc auto, in Sicilia continua a scendere il costo del premio

 

Continua a calare il premio richiesto per le Rc auto, ovviamente non ovunque e non in modo uniforme. Negli ultimi 3 anni, infatti, il costo dei premi sarebbe calato quasi del 20%, una buona notizia, finalmente, in mezzo a tutte quelle che riguardano tasse varie e pagamenti che riducono all’osso lo stipendio degli italiani, naturalmente di quelli che uno stipendio ce l’hanno. Da una parte il risparmio è stato possibile anche grazie al crescente confronto rc auto sul web dove compagnie low cost hanno offerto prezzi sempre più “stracciati”, dovuti ovviamente anche a una diminuzione dei massimali di copertura o alla possibilità di installare nel veicolo un gps.

Nei primi 5 mesi di questo anno si sono così arrivati a risparmiare circa 439 euro e ci si è avvicinati sempre di più a quella che è la spesa per  l’Rc auto negli altri Paesi dell’Unione e Europea. In Sicilia poi, il costo dell’Rc auto nel mese di agosto del 2016 è scesa del -1,72% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Insomma, come si vede chiaramente il risparmio finalmente c’è stato ma cosa di non poco conto è che qui in Sicilia il divario tra premio della polizza di uomini e donne non esiste quasi più.

Secondo gli esperti questo calo, invece, è dovuto soprattutto alla diminuzione delle truffe perpetrate ai danni delle assicurazioni, truffe diminuite soprattutto in seguito al pesante giro di vite che era stato dato sulle liquidazioni di danni alla persona di lieve entità. Ovviamente ci ha rimesso qualcuno che i danni li aveva subiti per davvero e che, al contrario di quanto accadeva in precedenza, non si è visto liquidare il danno o ha comunque ricevuto una cifra davvero irrisoria rispetto a quelle di qualche anno fa.

Il provvedimento però era indispensabile per ottenere quelli che sono oggi i risultati apprezzabili e che hanno portato a una diminuzione così importante dei prezzi. Una cosa che in un momento così complicato e pesante dal punto di vista economico e del Paese e delle singole famiglie, non poteva non essere comunque apprezzata e presa in considerazione. C’è solo da sperare che i prezzi continuino a scendere, soprattutto in quelle città dove un premio può arrivare a costare a un giovane anche oltre i mille euro.

 



In questo articolo: