Rapina sventata in un tabacchino, tre ragazzi di buona famiglia a processo

Tre ragazzi, minorenni, di Porto Empedocle, arrestati nei mesi scorsi dagli agenti del Commissariato “Frontiera”, accusati di una rapina fallita ad un tabaccaio di via Crispi, hanno chiesto e ottenuto ieri, nell’udienza tenutasi in Tribunale, di poter essere giudicati col rito abbreviato. La rapina fu sventata grazie alla prontezza della titolare, al coraggio di un 27enne gambiano e al tempestivo intervento della Polizia di Stato che arresto gli autori che, poi, chiedere scusa. Nell’abitazione di uno dei tre fu rinvenuta un’arma giocattolo e due coltelli. I tre sono comparsi davanti al giudice che ha fissato la prossima udienza per il prossimo 3 dicembre. I tre, tutti con meno di 16 anni, tutti di buona famiglia,  si trovano attualmente in libertà.