Rapina da 123mila euro a imprenditore, due empedoclini a giudizio

Il pubblico ministero Chiara Bisso ha chiesto il rinvio a giudizio di Francesco Di Stefano, 42 anni e Salvatore Bartolomeo, 50 anni, entrambi di Porto Empedocle, nell’ambito della rapina compiuta a Porto Empedocle, la sera del primo settembre del 2015, ai danni di un uomo di Lampedusa nella cui borsa, era contenuta la somma di oltre 123 mila circa, poi recuperata.

L’udienza preliminare è stata fissata per il 21 aprile davanti al Gup del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto. La vittima, un imprenditore di Lampedusa, aveva cenato in un ristorante a Porto Empedocle insieme a un amico che, si è scoperto essere il basista.

Ad occuparsi delle indagini i poliziotti del Commissariato empedoclino.