Pullara, raccogliamo Il grido d’allarme del sindaco di Agrigento

“Il grido d’allarme del sindaco di Agrigento Lillo Firetto non è isolato. Porteremo la questione all’attenzione della Commissione Salute all’Ars, meravigliandoci dell’assordante silenzio”. Lo ha annunciato il deputato regionale all’Ars l.On.Carmelo Pullara.
“L’ ospedale di Agrigento ha esaurito tutti i posti Covid di terapia intensiva- dichiara Pullara- la situazione , come ha denunciato giustamente il sindaco Firetto ,è disastrosa e gravissima e condivido la sua preoccupazione e la sua rabbia. Stanotte in poche ore si è rivelata purtroppo critica l’azione del Governo Regionale in questa emergenza ma anche di tutto l’apparato messo in piedi ai fini della gestione Covid. Anche io, come dichiara Firetto , non ci sto “Qual’e’ la risposta all’emergenza? Se dei malati più gravi del focolaio dell’Rsa di Sambuca di Sicilia sono stati trasferiti nell’ospedale di Agrigento e ora è al completo il prossimo malato dove sarà curato? La situazione è gravissima e comprendo la preoccupazione di Firetto e il suo grido d’allarme non è sicuramente isolato .Porteremo -annuncia Pullara- la questione martedì prossimo 20 ottobre al tavolo della sesta commissione all’Ars alla presenza dell’Assessore Razza e i componenti del comitato scientifico per l’emergenza Covid. Chiederò -conclude Pullara-quale sia l’azione da mettere in campo per affrontare il dilagare dei contagi con il conseguente esaurimento dei posti in terapia intensiva specie nel nostro ospedale di Agrigento”.