Pronti 110mila euro per la messa in sicurezza del palazzo. Cresce il timore di nuovi crolli

L’assemblea del condominio “Vittoria 51”, interessato dal crollo del cornicione, ha  deliberato una spesa di 110mila euro per mettere in sicurezza lo stabile. Tutti d’accordo i proprietari delle abitazioni e magazzini  del palazzo in stile Libery, fra piazza Cavour, viale della Vittoria e via Vittorio Emanuele Orlando. Ad occuparsi dei prossimi interventi, dopo quelli già in atto ad opera del nucleo Saf dei Vigili del fuoco, sarà una ditta specializzata, proveniente da Marsala, che con l’ausilio di particolari mezzi e gru, andrà a demolire la restante parte di cornicione rimasta in “piedi”.

Lo farà dall’alto del palazzo, e a porzioni di tre metri. L’inizio di questo tipo di operazioni dovrebbe essere lunedì prossimo. Si tratta di una corsa contro il tempo. Dalle ipotesi che hanno fatto i tecnici, infatti, se dovesse collassare il cornicione lato nord, andrebbe a fare leva sul montacarichi montato su quella facciata, e potrebbe causare danni ai vicini edifici. Quindi l’obiettivo è quello di evitare ulteriori danni, in modo da accelerare i tempi di ripristino della zona. Da parte del condominio c’è tutta la disponibilità a mettere in sicurezza il palazzo nel più breve tempo possibile.