Problematica viaria all’interno del parcheggio del San Giovanni di Dio. L’intervento della Filt Cgil

La FILT CGIL in una nota del Segretario Generale, Giuseppe Donisi, vuole porre ulteriormente l’attenzione sulla problematica viaria all’interno dell’ospedale S. Giovanni di Dio di Agrigento.
“Si continuano ad ignorare- si legge- le fasce più deboli, e cioè quei cittadini che per fortuna, o per sfortuna, hanno necessità di prendere il mezzo pubblico, e nella fattispecie i mezzi urbani di trasporto pubblico locale della TUA Srl, per recarsi all’ ospedale di Agrigento. Come è noto il mezzo pubblico da più di due anni non può entrare nell’area privata, in particolare nel vialetto che porta dall’ingresso dell’ospedale fino all’ex capolinea, unica via di accesso a senso unico di marcia, per l’insistente sosta di automobili,nonostante il divieto di sosta pena rimozione, impedendo di fatto il passaggio degli autobus con il conseguente blocco. La situazione diviene delicata se il transito viene impedito alle ambulanze”.
“Ogni qualvolta i conducenti chiamavano le forze dell’ordine- continua Donisi- questi rispondevano con esito negativo per la dichiarata incompetenza ad intervenire in area privata. Da allora i mezzi non transitano più all’interno del plesso”.

Ne consegue, secondo il Segretario Generale Filt Cgil, che i cittadini vengono lasciati dai mezzi pubblici davanti ai cancelli del nosocomio per prevenire situazioni di pericolo. La questione si fa più pesante quando si tratta di anziani, bambini e ancora di più persone che hanno problemi a deambulare.
“Una situazione- conclude-  che ad oggi non trova soluzione da parte delle istituzioni, con annunci di convenzioni, dissuasori di parcheggio e quant’altro per risolvere un problema vergognoso che in altre città è la normalità”.