Porto Empedocle: nei guai 32enne. Si sarebbe finto anche appartenente alle forze dell’ordine

Chiesto il rinvio a giudizio per il 32enne empedoclino Salvatore Tuttolomondo

Il giovane si sarebbe dichiarato carabiniere e avrebbe chiesto ad una persona 80 euro dicendo, secondo quanto ricostruito dall’accusa, che sarebbero serviti per “una urgenza investigativa”. In altri episodi, come riporta Grandangolo, il 32enne si sarebbe finto corriere di una società di trasporti, avvocato e poi anche finanziere.

Sarà il gup a decidere se accettare, o meno, le richieste dell’accusa e decidere circa il rinvio a giudizio, nella prossima udienza.