Piazza Vittorio Emanuele, il dirigente Comunale : “carattere provvisorio”

Piazza Vittorio Emanuele, chiarito il “mistero”

 di Eugenio Cairone

C’è da registrare l’immediata precisazione dell’ufficio tecnico comunale sulla vicenda che riguarda la sistemazione di piazza Vittorio Emanuele della quale ci siamo occupati dopo l’indignazione generale.

Intanto apprezziamo la tempestività con la quale l’ingegnere Vitellaro è intervenuto per fare chiarezza.

Gli interventi – scrive l’ingegnere – erano urgenti, indifferibili, e sono stati eseguiti a perfetta regola d’arte dalle maestranze comunali solo con la fornitura esterna del materiale necessario”.  “La prima fase – aggiunge il dirigente comunale –  ha riguardato l’eliminazione di radici estese, causa del profondo dissesto, successivamente è stata collocata una apposita rete elettrosaldata con conseguente colata di calcestruzzo, appositamente dosato e additivato di colore idoneo in assonanza con la pavimentazione esistente, il cui ripristino non era comunque possibile non avendone reperita disponibile in pronta consegna.

L’intervento, con l’obiettivo primario di eliminare il pericolo, rimane di carattere provvisorio in attesa della risistemazione dell’intera piazza prevista con il Pum approvato di recente dal consiglio comunale”.

E’ questo il punto che serve a rasserenare gli animi.

Sapere, cioè, che si tratta di “carattere provvisorio” dell’ opera, fa tirare un sospiro di sollievo e pone fine alle polemiche.

In pratica, l’urgenza di intervenire ha creato dei brutti pensieri sul modo di operare ad Agrigento. Questa volta, ed è veramente un caso raro, un dirigente è stato cosi solerte nella comunicazione che lo ringraziamo a nome di tutti.

Eugenio Cairone