Ostie rubate, nella chiesa San Biagio, c’è preoccupazione 

Ostie rubate, nella chiesa San Biagio, c’è preoccupazione

 

Mentre per la Chiesa cattolica si avvicina il tempo della quaresima, c’è apprensione per le notizie di altari profanati e ostie rubate. È accaduto nella chiesa San Biagio nel centro di Canicattì.

Ignoti, si sono introdotti all’interno del luogo sacro ed hanno profanato il tabernacolo della portando via la pisside, gettato fuori le particole consacrate e rubato anche il calice.

Non si sa se ad agire sia stata una banda che fa commercio delle ostie consacrate (che si dice vengano pagate 50 euro l’una). Né si conoscono i fini di chi agisce approfittando del silenzio e degli orari in cui le chiese sono meno frequentate, per depredare non gli oggetti d’arte, ma quanto di più sacro viene custodito e venerato sugli altari.

Il fatto risale al 3 febbraio scorso, il parroco don Ombeni Mupenda, intervistato da “Corriereagrigentino” ha commentato così l’accaduto: “Non abbiamo informazioni precise, ma sono molto turbato”.

Non si esclude che il fatto abbia collegamenti con quello verificatosi un mese addietro nella scuola “padre Gioacchino La Lomia” dove erano stati disegnati sul pavimento il pentacolo e la scritta “666”

LA FOTO E’ STATA PUBBLICATA SU : corriereagrigentino.it