Operazione “Montagna”, sentite vittime del “pizzo”; Sabella pensa alle dimissioni ?

Sono in corso, da parte dei carabinieri, incaricati dai pm della Dda di Palermo, Geri Ferrara, Claudio Camilleri e Alessia Sinatra, che si stanno occupando dell’inchiesta che ha portato all’arresto di 56 persone nel blitz antimafia “Montagna”, delle presunte vittime di estorsione della presunta organizzazione.

Sotto la lente degli investigatori alcuni episodi di “messa a posto” e di taglieggiamento. Pare che i primi ad essere “ascoltati” siano stati alcuni imprenditori edili.

Intanto trapela l’indiscrezione secondo la quale il sindaco di San Biagio Platani, Santo Sabella, arrestato nel corso dell’operazione antimafia, con l’accusa di concorsso esterno in associazione mafiosa, starebbe pensando alle dimissioni, Sabella che è stato sospeso dalla carica dalla Prefettura secondo la legge Severino.