Operato il ragazzo aggredito e sfregiato in viso a San Leone

E’ stato sottoposto ad un intervento chirurgico il 25enne, residente in una zona periferica di Agrigento, sfregiato al volto dopo essere stato colpito con un bicchiere di vetro, la sera dello scorso 20 febbraio, nei pressi di piazzale Giglia, a San Leone. Il ragazzo da giorni è ricoverato nel reparto di Chirurgia plastica del Policlinico di Palermo. Sta bene e presto tornerà a casa.

Dopo la selvaggia aggressione, il sindaco di Agrigento, Franco Miccichè, si è sentito in dovere di andare a fare visita al giovane, e alla sua famiglia. Da medico ha notato che la ferita era gonfia. Ha consigliato alla madre, e al ragazzo, di andare immediatamente nella struttura sanitaria palermitana. Quindi si è messo in contatto con il primario della Chirurgia plastica, e dopo il ricovero, il paziente è stato sottoposto ad un intervento.

Drenata la ferita, e rimarginato il muscolo, è stata limitata la cicatrice facciale. Sul fronte giudiziario, i carabinieri della Compagnia di Agrigento, nei giorni scorsi, dopo alcune indagini, hanno denunciato un 19enne, e un 17enne, entrambi di Favara, per l’ipotesi di reato di lesioni personali aggravate in concorso.

Sarebbero loro i responsabili dell’aggressione. Il 25enne quella sera si trovava in compagnia della sua fidanzatina anche lei favarese. Sia la coppia, che il gruppo di giovani si trovavano seduti nell’area esterna di un bar. Da lì a poco hanno lasciato il locale, e si sono messi in disparte, per un chiarimento, in seguito ad un apprezzamento alla donna.

All’improvviso, mentre la coppia di fidanzati, e gli altri ragazzi, stavano discutendo, il 17enne, spalleggiato dal 19enne, ha colpito il 25enne con un bicchiere di vetro, spaccandoglielo sul viso.