Natalia Re insignita dell’onorificenza di Ambasciatrice della Gentilezza

Natalia Re, Business Developement Manager presso la Ugri Servizi per l’ Ambiente, è stata insignita dell’onorificenza di Ambasciatrice della Gentilezza per la Regione Siciliana e per la Calabria. Come nasce questo impegno?

Nel modo più naturale possibile, sono sempre stata impegnata nella divulgazione delle buone pratiche e, grazie all’azienda di famiglia, la Ugri, abbiamo avviato e prodotto delle campagne di responsabilità sociale che hanno avuto un ritorno e un impatto notevole. Una attività che ci ha visti in prima linea anche durante la fase della pandemia, quando era necessario ancor di più essere presente e trovare un filo conduttore tra le persone.

E poi il Movimento italiano le ha conferito l’onorificenza?

Si, è stato un percorso importante e bello, come lo sono tutti i percorsi che ci mettono in diretta relazione con vari ambienti. Siamo riusciti a coinvolgere anche le istituzioni e avviare un lavoro pregevole, che si indirizza a tutti quelli che, come me, pensano che la gentilezza sia un’arma molto potente e l’unico mezzo per migliorare la società.

Una virtù da declinare in che ambito?

Intanto una virtù da riprendere, da rimettere in circolo e da divulgare e diffondere. Abbiamo realizzato un decalogo della gentilezza che verrà adottato dal mondo della Sanità, dei Trasporti, della Pubblica Amministrazione. L’obiettivo grande a cui non smetterò di lavorare è quello di reintrodurre la gentilezza come materia di studio.
Il 13 novembre, in occasione della giornata nazionale della gentilezza, avvieremo delle attività che vedono i cittadini coinvolti insieme alle istituzioni, una collaborazione necessaria e che porterà ad una migliore sinergia.

Natalia Re, si coniuga bene gentilezza e ambiente?

E’ indispensabile, da comportamenti gentili nasce il rispetto per l’ambiente e l’averne cura. Essere gentili non significa essere simpatici, ma utilizzare questa virtù in tutti gli ambiti della nostra vita. E’ un lavoro che bisogna fare anche su se stessi ma io sono certa che la strada intrapresa è quella giusta.

Quali sono state le ultime attività poste in essere?

Siamo stati a Palermo in Sala Giunta per la consegna delle targhe ai testimoni di gentilezza e abbiamo anche lanciato la prima giornata della gentilezza e della alfabetizzazione ecologica. Il 22 ottobre, invece, siamo stati a Messina, allo stadio, perchè grazie al presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, abbiamo portato la gentilezza nel mondo dello sport.

C’è tanto lavoro da fare…

Certo, il lavoro è arduo e ambizioso e proprio per questo sarà costante e capillare su tutte e 9 le province della Sicilia.