Mostra immersiva su Caravaggio e spettacolo con 20 performer, in costume d’epoca

Potrebbe essere / dicembre a palazzo Sant’Elia con Caravaggio : mostra immersiva “Caravaggio la fuga e l’indagine” e spettacolo “La fuga” di Marco Savatteri con Casa del musical.

Gli spettatori, giunti per visitare la mostra, si troveranno coinvolti nel bel mezzo di un intricato mistero: il furto di un Caravaggio.
E così, tra ricerche ed ipotesi, si apre il caso. Teatro dell’azione è Palermo.
“Uno dei furti d’arte più importanti della storia” – dichiara l’FBI. Chi ha trafugato il Caravaggio?
Gli spettatori vengono trascinati da una sala all’altra. I personaggi delle Opere dipinte riemergono dai quadri; l’epoca moderna si confonde con la storia, finché non apparirà il maestro: Caravaggio, nell’atto della sua creazione.
Il buio delle stanze viene spezzato da una luce teatrale che evoca i personaggi, in un salto temporale continuo, tra passato e presente, intriso di racconti, documenti ritrovati e leggende.
La vita dell’autore, la sorte del quadro rubato e i protagonisti dei dipinti ci raccontano su tre piani, prima paralleli, ora intrecciati indissolubilmente, la vita controversa e burrascosa di un uomo indomabile, l’arte straripante di un genio.
Uno spettacolo interattivo ed itinerante, che si rivela un’esperienza sinestetica ed immersiva, in cui le pareti delle stanze diventano tele che gettano colori, forme, idee, tutta l’arte di un Grande.
L’esperienza teatrale diventa il pretesto per conoscere o ri-conoscere il sommo Pittore, un modo per divertirsi nell’arte, per esplorare la vita tutta in corsa di questo Personaggio, ma è anche un monito per ricordare l’importanza e la sacralità del valore artistico da tutelare: perché il furto o la distruzione volontaria di un’opera d’arte è un reato imperdonabile.
In scena 20 performer della Casa del Musical, con musiche e liriche originali, duelli all’ultimo sangue, danze e musiche storiche, citazioni in movimento delle opere, dialoghi appassionati, momenti drammatici e colpi di scena, spesso veraci, con un ritmo sempre incalzante, rapido e spezzato.