I Monopattini Elettrici in Italia

I monopattini elettrici sono dispositivi che si prestano a essere considerati come dei semplici giocattoli desiderati dai più giovani, ma che si rivelano essere in realtà dei personal transporter in grado di svolgere la funzione di veri e propri mezzi per il trasporto.

In commercio sono disponibili tre differenti tipologie di monopattino elettrico: quelli di tipo classico, gli hoverboard e i segway.

 

Monopattini elettrici

 

Evoluzione dei classici e ormai famosissimi monopattini che hanno divertito generazioni di bambini, i monopattini elettrici sono oggigiorno diventati dei veri mezzi di trasporto, impiegati sempre più da adulti che vogliono effettuare piccoli spostamenti in città.

Sul manubrio del monopattino si trovano il freno e l’acceleratore, anche se quest’ultimo potrebbe trovarsi sulla pedana, azionabile con il piede.

I modelli più avanzati sono facilmente trasportabili sui mezzi di trasporto, in quanto pieghevoli e non pesanti.

La velocità raggiunta dai monopattini elettrici può raggiungere i 40 km orari, mentre i modelli per i bambini si aggirano sugli 8 km orari.

 

Hoverboard, detto anche street board

 

Gli hoverboard sono la tipologia di monopattini elettrici che sta riscuotendo il maggior successo negli ultimi anni. Sono dispositivi pensati per essere impiegati con molta facilità, ma che necessitano di doti di equilibrio non minimali. Per questa caratteristica potrebbero non essere dunque indicati per persone che non possiedono sufficienti abilità di reattività, soprattutto per la mancanza di un manubrio o di un volante.

Dotati di una velocità che va dai 10 ai 20 km all’ora, gli hoverboard possono essere guidati piuttosto semplicemente, anche se si rivela fondamentale una certa pratica prima di un loro intenso utilizzo. L’utilizzatore, per muoversi in avanti, dovrà semplicemente salire sulla pedana del dispositivo e premere con i piedi in avanti, piegando leggermente in avanti il corpo. Per frenare sarà sufficiente esercitare una pressione sui talloni e piegarsi all’indietro. Per sterzare bisogna invece piegare in avanti il piede contrario rispetto alla direzione che si vuole prendere e indietro l’altro. Dopo le prime fasi di pratica i movimenti diventano naturali, intuitivi e realizzabili con facilità sul mezzo.

Alcuni modelli di hoverboard presentano una tecnologia Bluetooth in grado di creare una connessione per lo scambio di dati fra il personal transporter e sistemi operativi come Android.

 

Segway, detto monopattino elettrico biga