Monitorare le strade a rischio caduta alberi. Agrigento Oggi lancia un appello

Le conseguenze dei temporali di questi ultimi giorni che si sono abbattuti anche sul nostro territorio impongono di non trascurare alcuna attività di prevenzione per mettere in sicurezza le persone ma anche gli automobilisti.
Vi sono infatti alcuni tratti di strade molto frequentate come la SS 640 dove si può notare (GUARDA IL VIDEO), lungo il ciglio dell’arteria, la presenza di molte piante di alto fusto suscettibili di caduta o collocate in posizioni pericolose in quanto i rami, protendenti sulla sede viabile, limitano la visibilità e a volte nascondono i segnali stradali.
In questo senso sarebbe opportuno da parte dell’Anas monitorare il fenomeno in quanto tale situazione costituisce grave limitazione alla corretta fruizione, in sicurezza, delle strade pubbliche rappresentando di fatto un grave pericolo per la circolazione soprattutto in occasione di eventi meteorologici intensi quali temporali, forti raffiche di vento cui sovente è interessato il territorio.
Le alberature poste a ridosso della carreggiata stradale rappresentano infatti una condizione di rischio per la pubblica incolumità in quanto costituiscono un ostacolo fisso a cui non è possibile fornire adeguata protezione all’urto per i veicoli in transito.
Ebbene, le condizioni meteo avverse di questi giorni sulla città di Agrigento e della provincia, hanno acuito questi problemi esponendoli alla vista dei guidatori esausti e mai come adesso preoccupati per il peggioramento delle condizioni atmosferiche. Il vento per esempio, come mostra il video registrato sulla SS 640, minaccia di abbattere gli alberi, delimitanti le carreggiate esterne, sul manto stradale.

Domenico Vecchio

Direttore Responsabile Agrigento Oggi