Mercoledì tappa palmese del Festival della Strada degli Scrittori con i sapori della cucina dei monsù

Agrigento, 13 giugno 2017

Con i sapori della cucina dei monsù, via domani alla tappa palmese del Festival della Strada degli Scrittori La “Cena del Gattopardo”apre domani, 14 giugno, il Festival nella tappa di Palma di Montechiaro. Fino al 18 giugno talk letterari, spettacoli e itinerari dedicati a Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Il profumo dei “torreggianti” timballi di maccheroni sembra già inebriare Palma di Montechiaro, che all’insegna de “Il Gattopardo” di Giuseppe Tomasi di Lampedusa ospiterà l’ultima tappa del viaggio della “Strada degli Scrittori”. Ad accompagnare i commensali, domani sera, a partire dalle 21, in un percorso tra storia e letteratura scritto attraverso le lettere della gastronomia sarà il “monsù”, nome tratto dalla tradizione siculo-francese: Giovanni Petrucci ha lavorato alla preparazione di un menu ispirato ad una nobilità siciliana opulenta, nel pieno del proprio fulgore. La stessa che però, nel racconto letterario, si preparava a vedere i “gattopardi” dover arretrare dinnanzi a “iene e sciacalli”. Ai commensali oltre ai timballi al sugo di carne, tanto cari ai personaggi del libro di Tomasi di Lampedusa, profumati di cannella e altre spezie, saranno offerti cubetti di impanata di pesce spada, seguiti poi da tre dessert della più stretta e gustosa tradizione sicula: paste di vergini, biscotti di ricci di pasta di mandorla (che saranno preparati in un live-cooking dal “monsù”) e una fresca granita di limone. Il pasto sarà aperto da un’entrée con sarde a beccafico, caponata e pomodori secchi alla maniera palmese. La cena letteraria, ovviamente, non sarà soltanto cibo. Ad esibirsi in un “talk-show” in versione teatrale sarà la compagnia della Casa del Musical, diretta da Marco Savatteri. Intervistato d’eccellenza, per un momento leggero, tutt’altro irriverente, sarà don Fabrizio Corbera, principe di Salina, duca di Querceta, marchese di Donnafugata, protagonista dell’opera di Tomasi di Lampedusa. A partire da giovedì 15, invece, spazio a mostre, talk letterari, spettacoli e percorsi tematici. Serata finale il 18 giugno con la rappresentazione teatrale “Processo all’articolo 4” promosso dall’associazione “Tessere di coccio”.

Ecco il programma:

Mercoledì 14 giugno Ore 21 – “A cena con Tomasi di Lampedusa”, cena letteraria a cura di Totò Collura con le performance della compagnia della Casa del Musical di Marco Savatteri, presso Ristorante La Chiaramontana (per info e prenotazioni 0922 949618; 380 4748564)

Giovedì 15 giugno Ore 18– Inaugurazione mostra fotografica “Andrea Camilleri, Vigata e lo Sbarco degli alleati sulla Strada degli Scrittori” a cura di Calogero Conigliaro Savatteri, Palazzo Ducale. Inaugurazione personale di pittura del maestro pittore Michele Spinelli, a cura della Pro Loco di Palma di Montechiaro, Salvatore Costanzino, Palazzo Ducale. Inaugurazione della Mostra” Alza il Volume” una galleria di libri s dagli stessi(Carlo Sortino,Franco Bellanti, Vanessa Arcadipane,ecc…), a cura della Pro Loco di Palma di Montechiaro, Salvatore Costanzino. Palazzo Ducale.

Ore 18.30 – Talk letterario“La vita oltre la Strada” a cura di  Gero Miccichè; dialogo con gli autori locali, condegustazione di vini a cura dell’AIS Associazione Italiana Sommelier Agrigento, Palazzo Ducale

Sabato 17 giugno Ore 21– Spettacolo musicale “Sicilia: musica e letteratura” del gruppo di Canto Popolare Matteotti

Domenica 18 giugno Ore 10 – “Percorso sulle Orme di Tomasi di Lampedusa”, itinerario turistico Palma di Montechiaro Ore 21 –Spettacolo teatrale: “Processo all’art.4 Madre/ Palazzo di città.