Martellate in testa per rapinarlo: arrestata badante. VIDEO

I Carabinieri della Compagnia di Canicattì hanno eseguito un fermo, per una violenta rapina perpetrata domenica, nei confronti di un ottantunenne di Racalmuto. I dettagli sono stati resi noti, nel corso della conferenza stampa, tenuta dal comandante della Compagnia canicattinese, capitano Luigi Pacifico. Presente anche il luogotenente e comandante della Stazione di Racalmuto, Alessandro Costa.

L’anziano è stato preso a martellate, ferito, tramortito e trascinato nella camera da letto. L’aggressore ha rubato un portafoglio con all’interno 400 euro, poi è fuggito. Il poveretto è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Agrigento. E’ stato curato e medicato. Si riprenderà.

Dopo alcune indagini i carabinieri della Compagnia di Canicattì hanno individuato il presunto responsabile. Si tratta di una donna, una 42enne di Canicattì, sottoposta a fermo di polizia giudiziaria. Fino all’autunno scorso era la badante della vittima. Dalla casa era stata allontanata, quando l’anziano si era reso conto di essere stato derubato di oggetti di valore, soldi e di alcuni assegni, uno dei quali, di 20.000 euro e posto all’incasso.

La donna dopo le formalità di rito è stata rinchiusa nella Casa circondariale “Pasquale Di Lorenzo”.