Malore per un marittimo di un motopesca in navigazione per Porto Empedocle

L’uomo è stato soccorso in mare

 

Nelle prime ore di stamane la Guardia Costiera di Porto Empedocle è stata impegnata in un’operazione di evacuazione medica a favore di un marittimo italiano imbarcato a bordo del Motopesca “Antonio Padre” in navigazione verso Porto Empedocle.

Alle ore 05:35 la Sala Operativa di Porto Empedocle riceveva una chiamata di soccorso tramite 1530 da parte di un marittimo, imbarcato a bordo del Motopesca “Antonio Padre”, il quale riferiva che il Comandante dello stesso peschereccio in parola, G. S., era stato colto da malore per presunto principio d’infarto e necessitava dunque di assistenza sanitaria.

Pertanto, si decideva di inviare incontro al Motopesca, che nel frattempo era in rotta di rientro per il Porto di Porto Empedocle a una velocità di 8 nodi, la Motovedetta CP 819 (SAR) in direzione Lido Rossello che ha provveduto a trasbordare il malcapitato e a condurlo in banchina, ove ad attenderlo vi era un’ambulanza del 118, preventivamente allertata da questo Comando.

ll marittimo veniva in seguito trasportato all’Ospedale cittadino “San Giovanni di Dio” per essere affidato alle cure dei medici del nosocomio.