Mafia, danneggiata la stele del Giudice Rosario Livatino sulla SS 640

Danneggiata la stele dedicata al Giudice Rosario Livatino, ucciso dalla mafia il 21 settembre 1990 e realizzata nel luogo del drammatico agguato, sulla statale 640, tra Canicattì e Agrigento.  A segnalare il caso, alla vigilia del 25°esimo anniversario della strage di via D’Amelio, sarebbe stato un operaio.

Secondo i primi accertamenti qualcuno con un oggetto pesante,una pietra o un martello, avrebbe spaccato in due il cerchio su cui c’era scritto “A Rosario Livatino…”, facendo saltare il nome del Giudice. L’intera parte superiore della stele è saltata.

Dalla questura fanno sapere che sono in corso accertamenti per valutare la segnalazione e la natura del danno. Intanto, le associazioni “Tecnopolis” e “Amici del Giudice Rosario Livatino” hanno presentato denuncia.