L’Istituto “F.E. Cangiamila” accoglie l’Europa con il progetto Erasmus + “IMPROVING DIGITAL PROFICIENCY”

Questa mattina presso l’Istituto Comprensivo “F.E. Cangiamila” di Palma di Montechiaro ha preso avvio la settimana dell’ERASMUS+ AK229 “IMPROVING DIGITAL PROFICIENCY” che vedrà gli studenti impegnati con le delegazioni di quattro istituti europei provenienti dalla Romania, dal Portogallo, dalla Turchia e dalla Slovacchia fino a venerdì 27 maggio.

Nella mattinata di oggi, le quattro delegazioni, dopo avere ricevuto i saluti istituzionali del Dirigente Scolastico, il prof. Eugenio D’Orsi, e del Sindaco della Città del Gattopardo, Stefano Castellino, presso il Palazzo degli Scolopi, sono state accolte calorosamente nel Plesso centrale dell’Istituto “Cangiamila”.

Ad attenderle sono stati i bambini della scuola dell’infanzia e primaria che si sono esibiti in spettacoli tradizionali regalando ai docenti e agli studenti coinvolti momenti di intensa emozione.

A seguire, le delegazioni hanno fatto il giro panoramico del centro storico di Palma di Montechiaro e guidate dall’architetto Alfonso Di Vincenzo hanno compiuto un viaggio nell’illustre passato della città e nei luoghi del “Gattopardo” entrando nel Palazzo Ducale, nel Monastero delle Benedettine e infine nel Duomo.

Dopo il successo raggiunto nel 2019, quando il progetto Erasmus Plus, sempre coordinato dalla prof.ssa Domenica Mastronardo ha preso vita per la prima volta, l’Istituto “Cangiamila” conferma di essere una scuola all’avanguardia, capace di promuovere non solo la mobilità degli individui, ma anche la collaborazione ai fini dell’apprendimento, l’inclusione e la partecipazione attiva  di docenti e alunni ai quali è offerta l’occasione di crescere professionalmente e personalmente, sviluppando e condividendo conoscenze e competenze nell’ottica di una vita democratica e della cittadinanza europea.

Nel corso della settimana, le delegazioni europee avranno modo di conoscere la bellezza del paesaggio e del patrimonio storico e artistico della provincia di Agrigento.