Licata, scoperti 394 posti barca non censiti ed evasione dell’Imu di 800 mila euro

La Guardia di Finanza di Agrigento ha scoperto, dopo accertamenti,  un’evasione dell’I.M.U., dal 2013 al 2017, per un importo di circa 800 mila euro, nonché l’esistenza di 394 posti barca non censiti presenti al porto Turistico “Marina di Cala del Sole” di Licata.

L’evasione è da parte di soggetti economici proprietari di fabbricati destinati ad attività turistico-commerciale siti nel Porto. Oltre ai previsti pagamenti, verrà riscossa una sanzione amministrativa del 30% dell’importo dovuto, nei casi in cui i ritardi nei pagamenti siano superiori ai 90 giorni.
L’intervento della Guardia di Finanza ha dato man forte alle attività di controllo del Comune di Licata.