Licata, deteneva e spacciava hashish: arrestato giovane

Nella tarda serata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Licata, nel corso di predisposto servizio finalizzato al contrasto del traffico di sostanze stupefacenti e psicotrope, traevano in arresto in flagranza di reato Adama Turay, classe 1997, cittadino extracomunitario del Senegal, disoccupato, poiché resosi responsabile del reato di traffico e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In particolare i Militari dell’Arma, a seguito di una mirata attività info-investigativa, bloccavano il 20enne senegalese nella centralissima via Palma nell’atto di cedere ad un 29enne connazionale, un involucro contenente grammi 5 di “hashish”, in cambio di una somma contante di 20 euro, venendo immediatamente fermato e sottoposto a perquisizione personale dai Carabinieri intervenuti.

Nel corso delle operazioni di perquisizione, lo stesso veniva trovato in possesso di circa 150 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish, suddivisa in due panetti, il tutto celato all’interno di uno zaino e sequestrato dai Militari, che immediatamente ammanettavano il 20enne disoccupato, per poi condurlo presso la Caserma dei Carabinieri di Licata.

Nel corso di successiva perquisizione domiciliare eseguita nei confronti del 20enne senegalese, il personale operante rinveniva altresì un coltello con lama a punta e la somma contante di euro 270, suddivisa in banconote di vari tagli.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, veniva associato presso la Casa Circondariale di Agrigento, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa dell’udienza di convalida.