Lega Pro, 28/a giornata: Catania e Siracusa alla ricerca di conferme, Messina e Akragas a caccia di punti

Lega Pro, 28/a giornata: Catania e Siracusa alla ricerca di conferme, Messina e Akragas a caccia di punti

ANTONIO IOPPOLO

Appuntamenti, quelli della 28/a giornata, sulla carta semplici per le due migliori siciliane della Lega Pro. Il Catania attende al Massimino il fanalino di coda Melfi, reduce da ben undici sconfitte di fila, con la chiara intenzione di tornare alla conquista dei tre punti tra le mura amiche dopo il mezzo passo falso col Taranto di due settimane fa. Nel frattempo, com’è noto, è tornata la tanto agognata vittoria in trasferta e proprio sul campo degli acerrimi rivali di Messina. I rossazzurri confidano che si tratti della svolta definitiva che ridia slancio alle ambizioni in attesa della volata finale prima e delle sfide playoff poi.

Il Siracusa, decimo in classifica ma distante solo un punto dal sesto posto degli etnei, affronterà al De Simone la Vibonese penultima in graduatoria. Gi aretusei hanno vinto tre degli ultimi quattro incontri e hanno la grande possibilità di migliorare ulteriormente la classifica contro una compagine che ha perso dieci delle ultime quattordici gare. Ma il rischio è grosso, visto che i calabresi nelle ultime uscite hanno offerto delle buone prestazioni; quindi, ci vuole massima concentrazione e la grinta di sempre.

Compiendo il proprio dovere, Catania e Siracusa possono fare indirettamente un favore ad Akragas e Messina impegnate nella lotta per non retrocedere. Gli akragantini saranno di scena sull’ostico campo di Andria contro una Fidelis che vanta una delle migliori difese del campionato con soli 23 gol subiti. All’andata, lo ricordiamo tutti, i pugliesi riuscirono ad evitare la sconfitta solo nei minuti di recupero e la speranza è che gli uomini di Di Napoli possano tornare finalmente a racimolare punti dopo le sconfitte di misura contro Catanzaro e Foggia. Concluse definitivamente le beghe societarie, le quali avevano ricevuto un inaspettato colpo di coda in settimana con la fumata nera del passaggio delle quote di maggioranza a Franco Proto, i peloritani devono dimostrare contro il Monopoli di essere ancora vivi e vegeti e riscattare immediatamente la brutta sconfitta nel derby. Dal canto loro, i pugliesi non vincono una gara dal 17 dicembre (quella disputata all’Esseneto) e nei successivi nove incontri sono riusciti a conquistare solo sei punti. Il richiamo ai tifosi è già iniziato non solo con l’hashtag #IOCISONOSEMPRE, ma anche con la riapertura della Tribuna B e agevolazioni per varie categorie di pubblico.

Ecco di séguito il programma completo:

Catania-Melfi
Catanzaro-Matera
Fidelis Andria-Akragas
Foggia-Juve Stabia
Messina-Monopoli
Paganese-Cosenza
Reggina-Casertana
Siracusa-Vibonese
Unicusano Fondi-Taranto
Virtus Francavilla-Lecce