Le “Stelle” ad Agrigento in ricordo delle vittime della strada

AGRIGENTO. Approda ad Agrigento la terza edizione de “Le Stelle”, una staffetta di biker e ciclisti che porteranno in giro per l’Italia il ricordo di tutte le vittime della strada. L’evento, organizzato da Graziella Viviano, mamma di Elena Aubry, è organizzato con delle staffette di biker che si succederanno fino all’arrivo, previsto il 15 novembre, sempre a Roma, in occasione della giornata mondiale in ricordo delle Vittime della strada. L’Associazione italiana volontari famiglie e vittime della strada di Agrigento, domani 25 ottobre prenderà parte a questa iniziativa, accogliendo la Stella proveniente da Palermo che sarà consegnata alla responsabile Carmelina Nobile madre di Giuseppe Di Stefano, presso la Pietra monumentale in ricordo delle Vittime della Strada alla Villa Bonfiglio, permettendo alla città di essere anch’essa portatrice di luce unendosi alle altre stelle di tutta Italia. Un evento (rigorosamente Covid free) con cui sensibilizzare la popolazione alle problematiche della sicurezza stradale.

Giunta alla terza edizione, “Le stelle”, altro non sono che biker e ciclisti che, su staffetta, porteranno in giro per l’Italia dei cuscini con disegnata una stella, in ricordo delle vittime e dell’importanza di avere strade sicure e ben tenute. Le Stelle, ambasciatrici di luce che gireranno per l’Italia, una a Nord, una à Sud e in Sardegna, porteranno la “luce” dei nostri “caduti” delle strade e a ogni tappa verrà aggiunta una “coda” , un nastro con il nome della città visitata ed effettuato un videocollegamento in diretta sui social, in colloquio tra Graziella e i partecipanti sul posto.

Inoltre il 15 novembre prossimo, giornata del ricordo delle Vittime della strada, sarà celebrata una Messa con la partecipazione delle Autorità.