Le statistiche suggeriscono il mercato all’Akragas

Le statistiche suggeriscono il mercato all’Akragas

Un girone d’andata da dimenticare completamente, quello dell’Akragas. Soltanto 10 punti in 20 partite e lo spettro della Serie D per la squadra di Agrigento è sempre più lampante. Gli uomini di Lello di Napoli non sono riusciti a darsi da fare, cogliendo una sola vittoria nelle ultime 5 partite. Cosa potrebbe risollevare la “Città dei Templi”, oltre al possibile acquisto della società da parte di una cordata straniera?

È possibile “studiare” il calciomercato in base alla posizione in classifica che si ha dopo il girone d’andata? Beh, qualcuno ci ha provato. Analizzando circa 2500 operazioni di mercato nella finestra invernale dei 5 maggiori campionati europei, la redazione di Sports Bwin ha scoperto che, a seconda della posizione in cui ci si trova, servirebbero acquisti in determinate zone del campo con determinate caratteristiche tecniche. Cosa dovrebbe acquistare, dunque, l’Akragas?

Innanzitutto, evidenziamo quali potrebbero essere le posizioni in cui la società di Agrigento dovrebbe migliorare secondo le statistiche. I dati riportano che è doveroso scegliere un difensore centrale, in quanto nel 65% dei casi un acquisto di questo tipo ha portato beneficio e ha fatto assolutamente la differenza. Inutile, invece, portare in rosa un centrocampista difensivo. Difficilmente i mastini riescono a dare un contributo capace di smuovere una squadra dalle sabbie mobili in cui si trova. In attacco, invece, bisogna puntare a un bomber. L’Akragas ha segnato la miseria di 12 gol in 20 partite: troppo poco. E infatti, quasi nel 75% delle occasioni, a dare un contributo fondamentale per le squadre in difficoltà è stato un grandissimo attaccante capace di segnare e togliere le castagne dal fuoco. Da evitare, invece, le ali: non danno un grande apporto, almeno secondo le statistiche.

Giovani o vecchietti? Non c’è dubbio per quanto riguarda la salvezza: bisogna assolutamente scegliere l’esperienza. Che sia un acquisto di difesa o di attacco, non bisogna mai preferire la freschezza dei talenti giovani. Per quanto riguarda la difesa, infatti, nel 64% dei casi è risultato indispensabile l’acquisto di un difensore centrale nel pieno della sua carriera, dai 27 anni in su. Di contro, i giovani difensori faticano maledettamente a entrare negli schemi di un allenatore, pertanto è altamente sconsigliato prenderli in rosa. Per quanto riguarda gli attaccanti di razza, è assolutamente consigliato prendere over-30. L’esperienza e il carisma portano i bomber ultratrentenni ad essere decisivi per la propria squadra addirittura nel 75%. Anche in questo caso, ci sono molte difficoltà per quanto riguarda l’inserimento di giovani attaccanti.

Insomma, ci sarà pure un modo per uscire da questo inferno per l’Akragas. La risposta si trova nel mercato invernale e questi sono i suggerimenti statistici per rafforzare una rosa che in Serie C non riesce ad essere competitiva.