Le prime parole di Ambrosin alla Fortitudo: non vedo l’ora di essere ad Agrigento

Lorenzo Ambrosin alla Fortitudo Moncada Agrigento., adesso è ufficiale. Il giocatore classe 97, vestirà la canotta bianco-azzurra nella prossima stagione, giocandosi le sue chance in un campionato di serie A2, dopo aver militato in campionati minori, nonostante sia cresciuto nel Venezia neo campione d’Italia.

Alto 190 cm, proviene dal Basket club Jesolo, serie C Gold, con una media di 14.4 punti in gara; di lui si dice un gran bene e il ds Cristian Mayer, di Jesolo anche lui, l’ha voluto fortemente ad Agrigento. Non solo perché si tratta di un buon realizzatore, decisivo a rimbalzo e in difesa, ma soprattutto perché Lorenzo Ambrosin ha mostrato fin da subito tanta voglia di mettersi in gioco, di migliorarsi e di crescere ulteriormente.

Il giocatore, di ruolo guardia, in questi giorni ha aspettato con trepidazione di firmare il contratto, mostrando entusiasmo e grande voglia di cominciare subito la sua nuova avventura. “Sono felice – ha detto –  per me è una grande opportunità. Ho sentito dire un gran bene sulla Fortitudo, inizialmente ho avuto paura per il salto di categoria, ma adesso sono carico ed ho voglia di iniziare questa nuova esperienza”. Anche lui, come già avevano fatto i due americani Penny Williams e Jalen Cannon ha voluto rivolgere immediatamente un pensiero ai nuovi tifosi. “Prometto – ha detto – massimo impegno e spero che loro siano sempre super numerosi”.

Ambrosin si è reso protagonista  nel settore giovanile dell’Umana Reyer Venezia dove è stato uno degli artefici dello scudetto Under 15 nella stagione 2011-2012. Nel  2014 è vicecampione italiano nella categoria under 17 e nel 2016 arriva ancora ad un passo dal titolo questa stavolta con l’under 20. Il suo talento non è mai passato inosservato. Sempre con la squadra under 20 gioca nel 2015 l’Adidas Next Generation Tournament, il torneo giovanile organizzato dall’Eurolega.

 Oggi, Lorenzo Ambrosin potrà mettersi in mostra con la Fortitudo Moncada Agrigento che come è noto vuole investire sui giovani, vincere nuove scommesse e rendere il progetto sostenibile e duraturo nel tempo. Un roster che il presidente Salvatore Moncada ha voluto rinnovare del 50%, abbassando anche il numero di giocatori da portare in distinta. Se la scorsa stagione erano in dieci, questa volta in tutto saranno otto. Questo naturalmente permetterà al coach Franco Ciani di ruotare con più frequenza i suoi, ed anche un giovane come Ambrosin avrà la possibilità di calcare il parquet con il giusto minutaggio. Si aspetta adesso l’annuncio ufficiale degli altri nuovi acquisti. Simone Pepe, Paolo Rotondo e Tommaso Guariglia dovrebbero essere annunciati nei prossimi giorni. Di sicuro Salvatore Moncada ha già siglato tutti i contratti, come ha lui stesso ammesso, ritenendosi soddisfatto della campagna acquisti fatta. “Abbiamo preso i giocatori che volevamo – ha detto – giovani e dai buoni prospetti”.