Lampedusa: cosa sta succedendo? Un’altra auto andata a fuoco.

“Questa serie di incendi di auto è certamente una cosa inusuale, molto brutta, un modo primitivo di esercitare violenza”. Lo ha dichiarato il sindaco di Lampedusa e Linosa, Giusi Nicolini, a seguito dell’ennesimo incendio nella più grande delle Pelagie che ha devastato una Fiat Panda di proprietà di un pensionato. Generalmente – ha aggiunto – si tratta di atti intimidatori o ritorsivi. Un atto fatto per costringere, con l’intimidazione, le persone a fare o a non fare qualcosa. Oppure si tratta di atti per vendicarsi, in modo violento. Una pratica violenta e primitiva per dirimere a volte questioni personali.  Parlerò di questa situazione che, certamente crea un clima di tensione, – ha concluso Nicolini – con il Prefetto di Agrigento, Nicola Diomede.  Anche in questo caso, le cause dell’incendio non sono chiare e sono al vaglio dei Carabinieri.