La replica di Girgenti Acque: ecco dove manca l’acqua

Con riferimento alle specifiche segnalazioni pervenute all’Azienda nel recente periodo, e alle relative problematiche comunque circoscritte a zone idraulicamente svantaggiate, Girgenti Acque S.p.A. si sta adoperando per accertare la natura di tali disagi agli Utenti al fine di eliminare gli inconvenienti riscontrati, così come ha sempre fatto.
Troppo spesso, si tende a generalizzare specifiche criticità che sono invece circoscritte a singoli punti della rete di distribuzione, che vengono aggravate anche dalle diverse sospensioni occorse alla fornitura di acqua, dagli acquedotti di adduzione.

Le criticità sotto elencate difatti costituiscono l’ordinaria attività che Girgenti Acque S.p.A. quotidianamente gestisce.

· Realmonte – Via Sinaguglia e zone limitrofe

In detta zona la Società ha sempre distribuito l’acqua garantendone continuità, si è rilevato qualche sporadico ritardo nella distribuzione (comunque effettuata) a causa di un livello insufficiente al serbatoio ‘Gianpaolo’ in territorio di Realmonte e comunque circoscritto a singoli casi. Per tali ragioni i turni di distribuzione sono stati effettuati nelle ore post meridiane, per consentire un maggiore flusso di acqua, e poter quindi, effettuare una regolare distribuzione idrica approvvigionando tutte le Utenze di Via Sinaguglia e zone limitrofe.

· Lido Azzurro – Porto Empedocle

La distribuzione idrica nella zona balneare di Porto Empedocle si configura stabile con due turni di erogazione settimanali ad oggi periodicamente effettuati. Per i limitati casi di utenze che consumano grandi quantità di acqua, la Società ha già predisposto un adeguamento ai maggiori consumi idrici in previsione dell’imminente stagione estiva.

· Porto Empedocle – Villaggio Bellavista

Il disagio rilevato dagli Utenti residenti nella zona di Villaggio Bellavista è da ricollegare ai ripetuti guasti all’Acquedotto Fanaco che approvvigiona il territorio di Porto Empedocle. Detta zona, nei mesi estivi subisce un incremento demografico che in maniera consequenziale comporta un maggiore consumo di acqua, con tutte le ripercussioni del caso. Per tali motivi la Società ha adeguato la distribuzione considerando i maggiori fabbisogni della stagione estiva, al fine di ridurre totalmente i disagi agli utenti della zona.

· Villaseta (AG) – Via Kennedy

I problemi di mancato approvvigionamento per alcune utenze, sono riconducibili al dilatamento dei turni di distribuzione derivanti da una temporanea diminuzione delle portate idriche. La Società ha assicurato la distribuzione idrica ogni 5 giorni e per tutte quelle utenze che ne hanno fatto richiesta, è stata garantita la distribuzione idrica sostitutiva a mezzo autobotte. Si comunica che la Zona di Villaseta è stata adeguata ai maggiori fabbisogni della stagione estiva, al fine di ridurre totalmente i disagi agli utenti della zona.

· Agrigento – Zone balneari ‘Rivierasche’

La Società in virtù di un piano programmatico, già esecutivo in alcune zone, ha predisposto un servizio idrico continuativo H24 alla zona servita dal serbatoio Villaggio Peruzzo. In particolare in Via Nettuno, Lungomare Falcone-Borsellino e traverse limitrofe, Piazza Ercole, Via dei Gelsomini, Via Eolo, Via Senatore Canonica, Via Senatore Cognata, Via Zanella, vige turno continuativo h24 proprio per garantire continuità al servizio di distribuzione in previsione dell’elevata affluenza demografica in detta zona rivierasca.
Per le altre zone balneari della Provincia, l’erogazione idrica è regolare.

· Agrigento – Cozzo Mosè

Non risultano problemi generalizzati all’intera zona, ma a singoli punti di prelievo nella rete, che la Società ha riscontrato ponendo in essere i dovuti interventi.

· Agrigento – Via Alcantara

Eventuali criticità sono circoscritte a singoli punti di prelievo (già in fase di risoluzione) e non sono riconducibili all’intera Via Alcantara. Si tiene a precisare che tale via ricade nella zona di Via dei Fiumi nella quale il problema di potabilità si è da tempo normalizzato.

· Agrigento – Zona Cannatello

Le temporanee sospensioni idriche che hanno interessato detta zona sono state causate da guasti negli acquedotti che approvvigionano i relativi serbatoi, nonché dalla diversa distribuzione per rimodulare i turni di erogazione conseguenti al ripristino del regolare approvvigionamento della zona di via dei Fiumi.
Ad oggi la situazione si è normalizzata.

· Favara – Istituti Scolastici

Gli inutili sprechi di acqua effettuate dalle utenze scolastiche creano inevitabilmente carenze idriche, che ad ogni modo la Società prende in carico attraverso la distribuzione sostitutiva a mezzo autobotte.

· Favara – Via dei Mille

Si rileva che in detta Via la distribuzione è stata effettuata con cadenza periodica ogni 5 giorni, ivi compresi i condomini ricadenti detta Via. L’acqua erogata viene prima ricevuta dalle utenze più vicine al punto di distribuzione, e per tali motivi le utenze che si trovano a valle rispetto al distributore gallo, ricevono l’acqua differentemente dal primo Utente servito.

· Canicattì – Largo Aosta

I responsabili hanno installato una saracinesca per ripartire i turni di distribuzione, così da garantire una migliore razionalizzazione e distribuzione della risorsa idrica.

· San Giovanni Gemini – Via Sacramento e intero territorio

A San Giovanni Gemini il servizio di distribuzione è stato sempre garantito, e pertanto non è stato interrotto il pubblico servizio; ed in quei circoscritti casi in cui non è stato possibile erogare distribuzione, il servizio è stato recuperato il giorno successivo. Ad ogni modo la Società per risolvere gli sporadici disagi agli Utenti di Via Sacramento, e tutte le utenze di San Giovanni Gemini, ha già predisposto un potenziamento della fornitura idrica, anche in detto Comune, evitando così per il futuro il ripetersi di dette temporanee sospensioni.

Girgenti Acque S.p.A. oltre all’adeguamento al maggiore fabbisogno stagionale, ha intensificato già da tempo l’attività di razionalizzazione delle risorse idriche a disposizione della Società e la ricerca delle perdite, al fine di offrire un adeguato servizio di distribuzione a tutti gli Utenti.

La Società tiene a precisare, che alla ridotte risorse idriche a disposizione della Girgenti Acque, vanno sommate le precarie condizioni delle infrastrutture ereditate dalla precedenti gestioni che purtroppo non si possono superare se non con la collaborazione di tutti.
Il riferimento va al mancato finanziamento, per la parte Pubblica, degli interventi previsti per l’ammodernamento ed efficentamento delle infrastrutture. La Società, da sempre, ha fatto la sua parte.