La Procura chiude le indagini sul volantino diffamatorio: D’Angelo pronto a ritirare la querela

RAVANUSA. La Procura della Repubblica di Agrigento ha chiuso le indagini scaturite dalla denuncia del sindaco di Ravanusa, Carmelo D’Angelo, che in piena campagna elettorale aveva presentato un esposto per un volantino dai contenuti diffamatori.

La Procura ha individuato o il presunto autore del volantino, diffuso tramite whatsapp in occasione del comizio di chiusura della campagna elettorale, con cui si denunciavano presunti brogli nel regolamento di polizia mortuaria. Il Pubblico ministero, Elenia Manno ha disposto la citazione diretta a giudizio, per l’accusa di diffamazione, nei confronti di Jean Messana, che avrebbe diffuso lo scritto diffamatorio che aveva avvelenato il clima della campagna elettorale.

L’avvocato Carmelo Pitrola, difensore di Carmelo D’Angelo, ha fatto sapere che il sindaco è pronto a ritirare la querela e, di conseguenza, il processo non si celebrerà se l’imputato accetterà la remissione della querela.