La Fortitudo a rapporto da Ciani Evangelisti: «A Rieti per vincere»

Subito riunione tecnica per la Fortitudo Agrigento. Salta il giorno di riposo per la squadra. Dopo la sconfitta nel derby Franco Ciani ha convocato i suoi per individuare le cause del crollo finale.

Agrigento ha ceduto a Trapani negli ultimi tre minuti senza riuscire a controbattere ai colpi inflitti da Clarke e compagni. L’impressione è che la squadra di Ciani sia crollata sia da un punto di vista fisico che nervoso. «I nostri avversari – ha commentato a caldo il capitano della Fortitudo, Marco Evangelisti – nei minuti finali sono stati più cinici di noi. Eravamo stati bravi a recuperare dal -10, ma il dispendio di energie è stato tanto ed alla fine loro sono stati più lucidi».

Adesso Agrigento ha una settimana di tempo per preparare al meglio la prossima partita. La sfida di domenica a Rieti, l’ultima della stagione regolare dei biancoazzurri, non ammette appello. Vincere per centrare la post-season o votarsi a qualche santo (per dirla come Franco Ciani) nella speranza che i risultati favorevoli arrivino dagli altri campi.

Agrigento però vuole essere artefice del proprio destino ed uscire fuori dalla griglia playoff, dopo aver accarezzato a lungo questo traguardo, sarebbe un vero peccato.

«La trasferta in casa del Rieti – dice ancora Evangelisti – è la possibilità, manca solo una partita, ne abbiamo bruciate troppe, dobbiamo recuperare energie, dare tutto quello che abbiamo e provare a vincere».

Quello di Rieti è uno dei parquet più difficili del girone Ovest della serie A-2 maschile di basket, da parte della M Rinnovabili servirà una prova straordinaria. C’è da comprendere inoltre quante energie hanno ancora in corpo i giocatori. Quella trascorsa è stata fin qui una stagione massacrante. La Fortitudo ha dovuto sopperire ad infortuni, assenze forzate, rotazioni corte e ambientamento dei nuovi arrivati.

Per i tifosi, il derby di domenica è stato vinto dalla squadra che ha messo in campo una migliore mentalità. Trapani, secondo molti sostenitori della Fortitudo, ha interpretato questa partita come una finale. Al contrario Agrigento non ci avrebbe messo lo spirito giusto. Con la sconfitta di domenica, la M Rinnovabili è al quarto digiuno di fila. I biancazzurri però, attualmente in nona posizione, mantengono ancora intatte le speranze di accedere ai play-off, ma come detto, bisognerà fare risultato nell’ultima partita a disposizione. Per questo Franco Ciani ha subito messo la squadra a lavoro per preparare la trasferta. Sugli occhi dei giocatori c’è ancora la fase finale della partita. Negli ultimi minuti del derby ogni sbaglio è stato pagato carissimo, la formazione di Parente ha mantenuto una maggiore lucidità, soprattutto dall’arco. Ora bisogna reagire.