Italia in zona rossa: i controlli a Natale, poche multe nell’agrigentino

I controlli ci sono stati, ma la gente ha tutto sommato rispettato le restrizioni ed è rimasta a casa. Poche poche le multe anche ad Agrigento e in provincia nei primi due giorni della zona rossa natalizia. Nel giorno di Natale e di Santo Stefano il Lido di San Leone era deserto. (VIDEO)

Per i controlli in campo tutte le forze dell’ordine, compresa polizia provinciale ed esercito.

Si trovavano in giro, senza un valido motivo, nonostante l’istituzione della zona “rossa”, con tanto di regole per il periodo di Natale. I carabinieri della Compagnia di Agrigento, collaborati dai militari dell’Esercito, hanno controllato decine di automobilisti, cinque dei quali, tutti agrigentini, sono stati sanzionati, con una multa di 400 euro “a testa”.

“Sto facendo un giro e poi torno a casa”. Così due, dei cinque, automobilisti multati hanno risposto alle pattuglie dell’Arma, che li avevano fermati per un controllo. Sono stati contravvenzionati, poichè il giro in auto non è una giustificazione, che rientra tra le “necessità” previste dal Dpcm, sulle restrizioni per fronteggiare il Covid-19.  Controlli anche in provincia, la Polizia di Stato ha elevato diverse multe. Leggi anche: Italia in zona rossa: i controlli a Natale, poche multe nell’agrigentino