Investito da Suv, morto migrante in fuga. Feriti 3 poliziotti. Arrestato automobilista

E’ scappato dal centro d’accoglienza temporanea “Villa Sikania” nel “cuore” della notte. Correndo verso la statale 115, non ha fatto molta strada. E’ stato investito da un Suv, ed è morto poco prima del bivio per Siculiana. Si tratta di un ventenne dell’Eritrea, che era giunto nella struttura lo scorso agosto.
Feriti tre poliziotti, anche loro investiti dal Suv Volkswagen Touareg, nel tentativo di fermare il migrante. Sono stati trasferiti al pronto soccorso dell’ospedale “San Giovanni di Dio” di Agrigento. Hanno riportato traumi e contusioni. Non versano in gravi condizioni. Uno degli agenti ha riportato una frattura, e dovrebbe essere sottoposto ad un intervento chirurgico.

In stato d’arresto, per le ipotesi di reato di omicidio stradale e fuga, il 34enne di Realmonte che era alla guida della Volkswagen Touareg.
Sul posto, per l’intera notte, hanno operato la polizia di Stato e i carabinieri, coordinati dal questore di Agrigento Maria Rosa Iraci. La tragedia dopo una giornata di proteste, fughe e disordini. Un gruppo di migranti era salito sul tetto del centro protestando perché voleva andare via. Poi la protesta è rientrata. Durante la notte l’ennesimo tentativo di fuga di una decina di ospiti. Finita in tragedia.