Insultò i poliziotti ad una manifestazione antifascista, licenziata una maestra siciliana

Fotografi e tv la immortalarono mentre apostrofava i poliziotti, durante un corteo antifascista contro CasaPound. «Vigliacchi» e «fascisti» gli insulti rivolti a squarciagola agli agenti schierati in assetto antisommossa, lo scorso 22 febbraio a Torino. Una «condotta grave» che a Lavinia Flavia Cassaro, originaria di Piazza Armerina, è costata il posto di lavoro. La maestra elementare, 38 anni, come riporta il GDS, è stata licenziata con decorrenza primo marzo, giorni in cui la procura del capoluogo piemontese l’ha indagata per istigazione a delinquere, oltraggio a pubblico ufficiale e minacce.