Inchiesta “Voto Connection”, chiesto rinvio a giudizio per Totò Cuffaro e altri 86 indagati

La Procura della Repubblica ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti di 87 persone, indagate a vario titolo di attentato ai diritti politici del cittadino, e corruzione elettorale, nell’inchiesta denominata “Voto Connection”. L’udienza preliminare è stata fissata per il 4 dicembre davanti al Gip del Tribunale di Termini Imerese, e in quella sede potranno costituirsi parte civile, in qualità di parte offesa, la Regione Siciliana, i Comuni di Termini Imerese e Gangi.

Nell’inchiesta coordinata dal pubblico ministero Annadomenica Gallucci coinvolti tra gli altri, l’ex presidente della Regione, Salvatore Cuffaro, alcuni sindaci e leader politici, tra i quali igurano Alessandro Aricò, i fratelli Caputo, e l’assessore Toto Cordaro.