In casa con un panetto di hashish tenta fuga sui tetti: arrestato

In possesso di droga ha tentato la fuga sui tetti, ma alla fine è stato bloccato. Un 26enne, S.F., disoccupato di Sambuca di Sicilia è stato arrestato dai poliziotti del Commissariato di Sciacca, per i reati di resistenza a Pubblico ufficiale e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Tutto quanto nel corso di una perquisizione nell’abitazione del giovane. Gli agenti, nella tasca anteriore sinistra dei pantaloni indossati da sambucese hanno rinvenuto la somma di 1.400 euro, suddivisa in banconote da diverso taglio, mentre all’interno della cucina trovati dei pezzetti di carta stagnola, utilizzata per il confezionamento dello stupefacente, un coltello a punta della lunghezza di cm. 20, con la lama annerita, verosimilmente utilizzato per tagliare la droga.

Nel frattempo un poliziotto, posizionato all’esterno dell’abitazione, ha visto il giovane, affacciarsi da un finestra e gettare su di un tetto limitrofo, un sacchetto di plastica. Per tale ragione, è stato richiesto l’intervento dei Vigili del fuoco per ispezionare il tetto interessato. All’arrivo dei pompieri, il giovane con con scatto fulmineo è sfuggito al controllo, e s’è rifugiato all’interno del portone dell’abitazione e, dopo averlo chiuso, bloccando quindi l’ingresso agli agenti, dirigendosi di corsa nel suo appartamento, e aprendo la finestra della camera da letto, si è lanciato sul tetto dell’abitazione del vicino, e poi su di un terrazzino limitrofo.

Circondata l’area, dopo un’estenuante opera di convincimento, S.F., vistosi accerchiato, si è arreso. Recuperato un panetto di hashish del peso di circa un etto. La sostanza stupefacente una volta immessa sul mercato, avrebbe fruttato circa 3.000 euro.