Il ruolo di garanzia e controllo di AAMS in Italia

Non tutti lo sanno ma il mondo dei giochi è controllato nel Bel Paese da AAMS (Amministrazione Autonoma Monopoli Stato) che analizza e certifica i fornitori, rilasciando l’autorizzazione per i siti in regola con la vigente normativa.  Il ruolo di AAMS è, dunque, fondamentale per gli utenti che cercano dove giocare nei casino online aams.

 

In Unione Europea non c’è ancora una legge comunitaria che ne disciplini l’utilizzo, l’orientamento è però quello di spingere i paesi membri verso un controllo costante sugli operatori del mercato al fine di tutelare gli utenti ed evitare dannose ricadute sia dal punto di vista sociale che per quanto riguarda la salute degli stessi e delle proprie famiglie. Particolare attenzione, a tal riguardo, viene prestata ai soggetti più a rischio come i minori, per i quali l’accesso alla rete è oramai di totale diffusione, e quelle persone con difficoltà psicologiche che possono trovare nel gioco online un pericoloso sfogo.

 

In Italia la norma di riferimento è la legge Balduzzi del 2012, che prevede l’aggiornamento dei Livelli Essenziali di Assistenza, i LEA, ovvero le operazioni di prevenzione, cura e riabilitazione rivolte alle persone affette da ludopatia. Previste inoltre limitazioni alla pubblicità, per la quale è previsto l’obbligo di indicazione percentuale delle possibilità di vincita, avvertimenti verso i rischi connessi al gioco e campagne di sensibilizzazione scolastiche.

 

Dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale Europea, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha pubblicato le regole tecniche e i documenti di partecipazione al bando di gara che mette in palio 120 nuove concessioni per il gioco online.

 

La concessione è riservata al concessionario  che ha acquisito una concessione per l’attivazione della rete di gioco a distanza implementa, secondo quanto riportato nei provvedimenti per la regolamentazione della raccolta a distanza, tipologie di accettazione del gioco su uno o più canali telematici e/o telefonici: Internet; telefonia fissa (Ivr, Call center); telefonia mobile (Sms, Wap, Gprs, Umts e future evoluzioni); Tv interattiva (digitale terrestre o satellitare); futuri canali di gioco a distanza selezionati da Aams. Per ciascun canale prescelto, il concessionario deve farsi carico della realizzazione di un’applicazione software che consenta l’accettazione del gioco e lo svolgimento delle altre attività, anche informative, previste dalla normativa vigente. La trasmissione al sistema centralizzato delle giocate nonché dei diritti di partecipazione effettuate tramite un canale telematico deve avvenire in tempo reale secondo quanto previsto nei protocolli di comunicazione

 

L’AAMS mette a disposizione dei giocatori un ottimo strumento per riconoscere i siti legali con concessione regolare. Infatti, nella sezione dedicata ai concessionari autorizzati ad operare nel gioco a distanza, chiunque potrà visualizzare l’elenco completo dei siti autorizzati. Allo stesso modo sarà possibile controllare l’elenco dei siti non autorizzati, i quali rappresentano un grosso rischio per chi decide di investirvi i propri risparmi. Si tratta spesso infatti di portali ad alto rischio di fallimento, capaci di scomparire dal web da un giorno all’altro. Non essendo sotto il controllo dell’AAMS, sarà in quel caso pressoché impossibile per il giocatore recuperare i suoi soldi.