Il primo derby di Coppa Eccellenza tra Licata e Canicattì senza tifosi ospiti

LICATA. Il primo derby tra Licata e Canicattì sarà ancora una volta senza tifosi ospiti. L’osservatorio sportivo della Prefettura di Agrigento ha nuovamente deciso, come accaduto lo scorso campionato di inibire l’accesso allo stadio Dino Liotta, domani 26 agosto con inizio alle 17, per la partita di andata dei 32esimi di finale di Coppa Italia Eccellenza, memorial “Gianfranco Provenzano” alla tifoseria “Racinara” , così si definiscono gli ultras biancorossi. In particolare la Prefettura di Agrigento  ha disposto il divieto di  vendita dei biglietti ai tifosi residenti a Canicattì.

Saranno gli agenti del commissariato di Licata e la Digos a vigilare sulla corretta applicazione della direttiva dell’osservatorio provinciale per lo sport.

La notizia è stata confermata dal team manager del Canicattì calcio, Enzo Morreale che si è detto deluso per questa decisione che purtroppo impedisce ai tifosi di Canicattì di poter assistere alla prima gara ufficiale della stagione e poter vedere all’opera il nuovo team biancorosso che quest’anno ha obiettivi ambiziosi. Stessa cosa accadrà al ritorno, il 2 settembre al Carlotta Bordonaro, ma senza i tifosi del Licata.

Quindi sugli spalti si vedranno solo i tifosi del Licata calcio, con un colpo d’occhio caratterizzato dai colori gialloblu’. Il Licata, allenato da Giovanni Campanella ha fatto vedere cose buone nei test amichevoli finora disputati. In rosa tanti campioni tra cui Antonino Cannavò, Alfio Chiavaro, Peppe Dama, Marco Civilleri, Valerio De Santis centrocampista proveni8ente dal Parma, Doda Kloert, Giacomo Favero, Totò Maltese, Davide testa e l’ultimo arrivato Gaston Gomez. Oggi la squadra, che ieri è stata ricevuta in municipio dal sindaco Pino Galanti e che mercoledì sera si è presentata alla città durante una sobria cerimonia che si è svolta al Dino Liotta, terrà una seduta di allenamento doppia.

Domani mattina la rifinitura. Il Canicattì ha disputato già 4 amichevoli: dopo aver battuto per 4 a uno l’Equipe Sicilia e per tre a zero il Kamarat, la formazione allenata da mister Nicola Terranova ha sconfitto sia la Sancataldese (uno a zero) e con lo stesso punteggio (rete di Polito su rigore), l’Enna, formazione che milita nel campionato di Promozione. La gara si è disputata sul velluto in erba sintetica dello stadio “Saraceno” di Ravanusa. Il test più importante è stato quello giocato in trasferta al “Valentino Mazzola” di San Cataldo contro la Sancataldese di Giuseppe Mascara. Anche questa sfida è stata vinta dai biancorossi, grazie alla rete del solito Agostino De Luca. Anche il Canicattì ha fatto una interessante campagna acquisti, portando in città giocatori come Iraci, D’Angelo, De Luca e Polito, per citarne alcuni.