I monumenti si illuminano di viola

Nel mondo 1 bambino su 10 nasce prematuro, perciò ogni anno si celebra la Giornata Mondiale della Prematurità.

L’appuntamento è per domani, 17 novembre, e per l’occasione molti monumenti dell’Agrigentino saranno illuminati con una luce viola.

L’iniziativa è dell’Unità di Terapia Intensiva Neonatale dell’ospedale San Giovanni di Dio ASP 1 di Agrigento, diretta dal dottore Adriano Azzali, che ha deciso di partecipare agli eventi che si tengono in tutt’Italia, promuovendo il momento di condivisione e festa “Festeggiamo i Piccoli Guerrieri”, nella sala conferenze dell’ospedale. Saranno presenti gli ex -prematuri e le loro famiglie.

La Giornata Mondiale della Prematurità è un appuntamento annuale celebrato a livello internazionale con iniziative volte a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema delle nascite pretermine. La rete dei punti nascita italiani si impegna per garantire ad ogni piccolo il migliore percorso per uno sviluppo fisiologico e naturale.

Anche molte amministrazioni comunali hanno accolto l’invito della Società Italiana di Neonatologia illuminando con una luce viola, individuata come colore simbolo della prematurità, i monumenti più rappresentativi. 

Si ringraziamo, quindi, il Sindaco di Agrigento che ha permesso l’illuminazione delle case troglodite; il consigliere comunale Simone Gramaglia e il Presidente dell’Ente Parco per l’illuminazione dell’ulivo secolare del tempio di Giunone ad Agrigento, i Sindaci dei Comuni di Racalmuto per l’illuminazione del castello e di Naro per l’illuminazione del Quarto Nobile.