I biglietti da visita sono ancora importanti?

Che siano perlati, a tre dimensioni o caratterizzati da colori appariscenti, i biglietti da visita al giorno d’oggi sono ancora molto importanti per la comunicazione delle aziende e il successo dei professionisti. Ciò dipende anche dal fatto che la varietà di soluzioni su cui si può fare affidamento è pressoché infinita: si spazia, infatti, dai biglietti con annesso il calendario a quelli profumati, che si facciano ricordare non solo alla vista ma anche al tatto. Il consiglio, però, è quello di non eccedere con le variazioni sul tema, sempre tenendo conto del lavoro che si svolge: insomma, il biglietto da visita di un grafico pubblicitario potrà essere più curioso e più eccentrico di quello di un avvocato o di un commercialista.

Come farsi ricordare

Quale che sia la via che si sceglie di seguire per rimanere impressi nella memoria dei propri interlocutori, è bene ricordare che il biglietto da visita conserva un valore fondamentale anche nell’era del digitale. La tradizione di distribuirlo è antica e consolidata, ma ciò non vuol dire che esso debba passare di moda. Anzi, proprio nell’epoca della virtualità, ciò che è cartaceo e tangibile appare ancora più memorabile ed efficace. Non è vero che i biglietti migliori sono quelli di colore bianco che riportano unicamente il nome e i contatti di chi lo consegna: per essere moderni ci si può dedicare a variazioni sul tema originali e che catturino l’attenzione.

Cosa si può fare per distinguersi rispetto alla concorrenza

Ma quali sono gli aspetti su cui ci si deve concentrare per farsi notare e distinguersi dai competitor? In primis, il formato; ma anche il tipo di carta è un fattore da non sottovalutare, perché è indice della qualità del biglietto. Un effetto laminato in argento o in oro è una soluzione elegante ma a condizione che si rimanga nell’alveo della sobrietà senza sfociare nel kitsch, ma – come si è detto – molto dipende dall’attività che si svolge: per un’estetista, una parrucchiera o una designer di gioielli, per esempio, non sarà certo un problema ricorrere a un biglietto da visita con fibre di strass ed effetto glitter. Molto apprezzate sono anche le stampe fosforescenti, mentre di sicuro si desta una buona impressione con un biglietto realizzato anche con i rilievi in braille per i non vedenti.

Dove stampare i biglietti da visita online

Per la stampa online di biglietti da visita personalizzati si possono scegliere i servizi di Lemonprint, che garantisce ai propri clienti l’opportunità di selezionare il formato che si preferisce senza limiti dal punto di vista della creatività. Il tutto può essere portato a termine in breve tempo, con pochi passaggi, mentre le opzioni disponibili sono numerose: la stampa a caldo è una tra queste, ma vale la pena di prendere in considerazione anche la plastificazione e la carta patinata lucida. Quello che conta è che il messaggio che viene trasmesso tramite il biglietto da visita sia sempre diretto e chiaro.

Un biglietto da visita professionale

Una caratteristica che un biglietto da visita efficace deve essere in grado di comunicare è la professionalità, e ciò è vero sempre, a prescindere dall’attività che si svolge. Anche se è piccolo e contiene poche informazioni, il biglietto deve essere curato in ogni dettaglio, tenendo conto del fatto che esso può durare a lungo nel tempo, essendo molto meno volatile rispetto a un clic sul web.

Perché scegliere i biglietti da visita

Insomma, ancora oggi i biglietti da visita hanno un valore notevole, e non rischiano di rimanere stretti nella morsa di Facebook, di Linkedin e di Whatsapp: a condizione, però, che essi siano realizzati con cura e riescano a catturare l’attenzione di coloro a cui devono essere consegnati, che si tratti di clienti, di collaboratori, di soci, di dipendenti o di fornitori.