“Ha smerciato soldi falsi” imprenditore fa scena muta dal gip

Si è avvalso della facoltà di non rispondere l’imprenditore edile di Palma di Montechiaro, Giuseppe Di Vincenzo, 53 anni, arrestato con l’accusa di spendita di soldi falsi, nell’ambito dell’inchiesta che ha coinvolto il maresciallo dei carabinieri Gianfranco Antonuccio, finito in carcere, e con lui la palmese Filippa Condello.

Di Vincenzo, difeso dall’avvocato Giuseppe Cacciatore, è comparso davanti al Gip del Tribunale di Agrigento, Stefano Zammuto, per rogatoria dal Tribunale di Palermo, ed ha preferito non rispondere alle domande. Il palmese avrebbe smerciato soldi falsi, prelevati probabilmente in Campania, vendendoli a un prezzo del 25 per cento del valore reale.